Jork®'s Blog

Memorie di Trading. Analisi Tecnica, opinioni e previsioni economiche…

Visualizza gli articoli pubblicati sotto marzo 2011

Clicca per IngrandireFinalmente dovremmo capire quale onda cavalcare… Infatti se si tratta di un B di A-B-C, attendo il ritracciamento in area 1.325-1.330, in caso contrario potremmo assistere alla terza bolla con una quinta onda… Un possibile target rialzista è individuabile a quota 1.437… Consiglio comunque di non operare con stop troppo stretti per non incappare in “falsi stop” da bull/bear-trap…

Ecco due esempi di Tralix sul TF Day recentemente verificatisi dul Crude Oil e sul Golg… :wink:

Clicca per Ingrandire Come visibile sul grafico, la Trend-Line ribassista individuata nei passati studi è stata attaccata sull’ultima settimana, ma senza forzarne la rottura. Tutto per il momento sembra rappresentare un consolidamento per mettere le basi di un nuovo strappo rialzista. Penso che le prossime 2 settimane saranno quelle che chiarificheranno definitivamente quale dei due conteggi delle onde di Elliot sia da considerare quella giusta… La differenza è decisamente contrapposta. Il conteggio “BLU” proietterebbe l’indice dentro la Quinta onda rialzista portando le quotazioni ad un nuovo massimo, al contrario il conteggio “ROSSO” decreterebbe la fine del rialzo e l’inizio delle tre onde correttive A-B-C delle quali ho anche evidenziato un possibile target in area 1.230… Rimane pertanto come punto di riferimento ed “osservato speciale”, la Trend-Line ribassista rossa…

Clicca per IngrandireAncora una volta mi ritrovo a commentare le quotazioni del metallo prezioso che ci stanno abituando a sempre nuove escalations… Osservando il grafico, possiamo osservare come le tre candele evidenzioate che cerchio bianco, possano essere considerate un “Tri Stars Bearish”, classica candlestick patterns di inversione ribassista, associata ad essa osserviamo come la divergenza persistente dal 10 Febbraio sul KCD abbia provocato un forte ribasso una volta varcato lo zero e come il MACD abbia eseguito un incrocio al ribasso. Un possibile target e zona di supporto la individuo in area 1.380. Unico fattore contrario lo vedo nella presenza un “Tralix” non perfetto disegnato nelle ultime 3 sedute…

Prendo spunto da alcune domande e risposte alle quali ho assistito in questi giorni per espreimere la mia personale opinione ed esporre il mio particolare modo di usare le medie mobili… Notoriamente sono spesso utilizzate due medie mobili con differente settaggio portando il trader ad operare quando avviene un “Golden-Cross” (incrocio al rialzo della mediamobile a settaggio inferiore su quella a settaggio maggiore) oppure un “Devil-Cross” (incrocio al ribasso contrario a quello precedente)… Altro modo di operatività ricavabile dalle medie mobili è quello di operare quando le quotazioni del prezzo intersecano quelle della media mobile ed è proprio questo il metodo che personalmente prediligo… Ognuno, negli anni si crea un proprio riferimento mobile e anch’io ho il mio, ma proprio per non influenzare nessuno parlerò in generale e non relativamente alle medie mobili che personalmente preferisco affinchè ognuno possa nel tempo arrivare a famigliarizzare con alcune MM in determinati TF… Personalmente ne uso una sola, semplice anche se le esponenziali sono più “armoniose”, perchè mi consente il seguente utilizzo. Supponiamo che la mia media mobile eletta sia la SMA15 (media mobile semplice riferita alla chiusura dei 15 periodi precedenti) ed il mio TF di riferimento il 15’… Sul grafico setterò 4 medie mobili che saranno la mia “eletta SMA15″ raddoppiata ogni volta, quindi setterò la SMA15, SMA30, SMA60 e SMA120. Questo al fine di aver sempre sott’occhio senza dover cambiare TF al grafico la mia “eletta SMA15″ anche nei TF raddoppiati; infatti sul grafico la SMA30 sul TF 15′ rappresenterà per me la “eletta SMA15″ sul TF 30′; la SMA60 sul TF15′ rappresenterà la “eletta SMA15″ sul TF 60′ ed infine la SMA120 sul TF 15′  rappresenterà la “eletta SMA15″ sul TF 120’… Ovviamente questo non è possibile con le medie mobili esponenziali. Quindi è come usassi una soma MM che riesco contemporaneamente a vedere anche sui TF raddoppiati in un unico colpo d’occhio ricevendone supporti e resistenze dinamiche. Una volta imparato ad operare bene con una MM, si può avere l’ingresso al cross con le quotazioni ed il target rappresentato dalla stessa MM sul TF raddoppiato rispetto a quello che si sta utilizzando… Questo è ovviamente il modo di utilizzo che ho acquisito negli anni e col quale mi trovo bene, non è detto che vada bene per tutti o che si possa adattare a tutti, ma sono certo che per qualcuno potrà esser uno spunto mai contemplato…

Clicca per Ingrandire Poche sedute per passare dalla parte inferiore del canale precedentemente individuato a quella superiore… Siamo quindi giunti ad una forte area di resistenza che potrebbe dar origine anche a storni di una certa rilevanza… Non è comunque da escludere, anche in considerazione degli eventi che stanno coinvolgento il medio oriente, un break-up del canale ed una conseguente accelerazione al rialzo delle quotazioni…

Qui di seguito sono riportate le performance dell’indice SP500 e del FTSE/MIB in base ai tempi, mese dell’anno, giorno della settimana ed orario del giorno…
Guarda immagine SP500
Guarda immagine FTSE/MIB

Clicca per Ingrandire Il TRALIX o traliccio, così ho chiamato questo pattern che ho incontrato più volte esplorando i grafici senza mai trovarne una catalogazione tra le classiche candlestick pattern ed è anche stato oggetto di studio con il mio candle-pattern-system… E’ una figura composta da tre candele, una long white o black centrale e due spinning esterne come ben visibile in figura… Da quanto ho potuto riscontrare, dopo questa figura, la direzione è opposta quella della candela centrale, non sembrano aver valenza il colore delle due spinning anche se ammetto che le varianti sono tutt’ora sotto osservazione… Il nome, come visibile in figura, deriva dal ricordo di una parte della classica raffigurazione dei tralicci ed indica anche una fase di mercato in tensione! :lol:
Analizzandone infatti il comportamento è rappresentabile come due momenti di incertezza che racchiudono uno scarico di tensione inversamente polarizzata rispetto l’andamento che prenderà il mercato…