Jork®'s Blog

Memorie di Trading. Analisi Tecnica, opinioni e previsioni economiche…

Visualizza gli articoli pubblicati sotto gennaio 2011

Il LAP, è quel “vuoto” di cotrattazioni che si crea tra due sedute di borsa, più precisamente il vuoto tra il prezzo di chiusura e quello dell’apertura successiva. Al contrario del GAP, non tiene quindi conto del massimo o del minimo della precedente seduta, ma solo il prezzo di chiusura. Per chi non conoscesse le mie passate considerazioni sui GAP, ne consiglio la lettura…
Le seguenti considerazioni sono state eseguite sulla base dei dati storici sul Time-Frame 60′ degli ultimi 11 mesi…
La tabella riporta i Lap Up ed i Lap Down, le percentuali sono riferite al numero di Lap chiusi in un certo periodo di tempo (1-2-4-8-12-16-20-24 ore)…

Clicca Per Ingrandire

Come è possibile osservare nella tabella, che per semplicità e riservatezza, pubblico solo in parte su alcuni titoli azionari ed indici, è possibile notare come il 70% circa dei LAP vengonochiusi entro le prime 4 ore, successivamente, quelli che sono rimasti aperti, rimangono tali… Lascio a voi tutte le successive considerazioni e gli spunti operativi che possono scaturire da questa elaborazione dati… :wink:

Clicca per Ingrandire Aggiornando l’ultimo studio, è possibile notare come l’area attorno a 1.310 rappresenta una forte resistenza che si pone proprio al livello precendetemente calcolato come target della quinta onda a quota 1.295… E’ più che logico in quest’area aspettarsi un ritracciamento che darebbe inizia anche alla sequenza ribassista A-B-C che andrò ad analizzare nel momento in cui si verificheranno i primi veri ritracciamenti…

Clicca per Ingrandire La strategia consigliata per chi è long dall’inizio della quinta onda è quella di alleggerire la posizione stringendo notevolmente il trailing stop profit in vista del ritracciamento… Possibili occasioni short posizionando lo stop loss sopra la resistenza individuata…

Clicca per Ingrandire Analizzando il Point&Figure relativo al FTSE/MIB osseviamo come le quotazioni si siano spinte fino ad una zona di forte resistenza evidenziata dalla linea gialla, al tempo stesso, nella figura sottostante eseguita con diversi paramentri, osserviamo un triplo massimo che avvalora la valenza di questa forte resistenza tentanto un ennesimo test di rottura…
Clicca per Ingrandire La situazione induce alla prudenza soprattutto nell’ aprire posizioni long, eventuali short possono essere aperti con stop loss al di sopra del livello di resistenza…